Chef piemontesi a scuola di “social”. Blogger nei ristoranti stellati con la BITEG

#socialchefpiemonte, ovvero la miglior ristorazione piemontese diventa social e si promuove in rete attraverso l’attività dei blogger ed il passaparola sul web. Parte mercoledì 13 marzo, per poi svilupparsi lungo tutto il 2013, il circuito di appuntamenti targati Borsa Internazionale del Turismo Enogastronomico e organizzati in collaborazione con Carlo Vischi, direttore delle collane 30Gourmet di Trenta Editore e Immaginazione e Travel di Malvarosa Editore.

 “Il Piemonte è una regione con una forte vocazione enogastronomica di eccellenza ma i ristoratori, stellati e non, hanno ancora una presenza debole e poco strutturata sui social media. Con questa serie di incontri ed il coinvolgimento degli animatori del mondo del web, desideriamo che anche il nostro territorio possa sviluppare maggiori contenuti generati sia dagli utenti sia da chi nel territorio vive e opera”, spiega Maria Elena Rossi, direttore generale di Sviluppo Piemonte Turismo che è braccio operativo di BITEG.

L’operazione coinvolgerà diverse realtà nelle province di Asti, Torino, Cuneo, Novara, Alessandria e Vercelli con un duplice obiettivo: formare i ristoratori, favorendone l’ingresso sui social media, generando contenuti editoriali 2.0 legati al territorio e alle produzioni, alla cultura enogastronomica e alle sue peculiarità e a ciò che la distingue e la rende unica.

Il format degli appuntamenti prevede il coinvolgimento di chef e operatori del mondo enogastronomico della regione. Si inizierà dal Cascinale Nuovo di Isola d’Asti, chef Walter Ferretto, prima location “stellata” della serie a cui seguiranno fra gli altri Mariangela Susigan del Gardenia di Caluso (TO) con un focus sulle erbe spontanee; Damiano Nigro di Villa d’Amelia di Benevello (CN) con un evento mirato alla nocciola, le Antiche Contrade di Cuneo con Juri Chiotti e Diego Rossi; Christian e Manuel Costardi del ristorante dell’Hotel Cinzia di Vercelli. Altre eccellenze ad ospitare le kermesse saranno il Pinocchio di Borgomanero (NO) con Paola e Piero Bertinotti; Massimo Mentasti del ristorante Gallina del Relais Ostelliere di Gavi (AL); il Lago di Laux in Val Chisone (TO) con Franco Aimo.

A livello di ricaduta, mediamente, un post di un food e travel blogger autorevole si stima produca su Twitter circa 6.000 visualizzazioni da parte degli utenti sensibili al tema. Inoltre, la portata virale della comunicazione online ha una ricaduta stimata dal 50% al 70% di incremento delle visualizzazioni sulla pagina FB mentre rappresenta più del 100% sulla pagina Twitter. “Attività  – puntualizza Maria Elena Rossi – che determinerà anche un miglioramento del posizionamento sui motori di ricerca del sito/blog di  BITEG e coerente con la svolta social che la promozione turistica sta vivendo a livello italiano e internazionale. In questo modo, con Sviluppo Piemonte Turismo la BITEG si ramifica diffusamente anche sul territorio affiancando e supportando le realtà di qualità e più innovative dell’accoglienza, della ristorazione e dell’enogastronomia. Un percorso che abbiamo iniziato un anno fa con il blogtour Quality for Travel condotto insieme alle regioni Liguria e Lombardia, all’incontro Nice to twEat you durante la Social Media Week a Torino, fino al blogtour a KM0 al SalonedelGusto 2012 e all’evento foodblogger Monferrato2Taste ad Alessandria, fino ad Artissima 2012 e alle attività di Blogger per un Giorno”.

Quest’anno il workshop professionale di BITEG, che coinvolgerà 150 operatori impegnati in incontri B2B, si svolgerà dal 23 al 26 maggio a Monforte d’Alba, nelle Langhe.

Comments are closed.