Le acque minerali e termali

Collocato ai piedi delle Alpi, il Piemonte non può che essere una regione ricca d’acqua. Su 272 etichette commerciali nazionali di acque minerali, ben 27 sono piemontesi con 36 marchi riconosciuti e 14 aziende di imbottigliamento presenti sul territorio; lo testimoniano anche i 10 centri termali distribuiti sui quattro poli di Acqui Terme in provincia di Alessandria, Agliano Terme nell’Astigiano; Garessio, Lurisia, Valdieri e Vinadio in provincia di Cuneo; Bognanco, Premia, Vanzone Con San Carlo e Crodo nel Verbano Cusio Ossola. Le acque minerali piemontesi, quasi tutte di origine alpina, si distinguano nel panorama nazionale per grande leggerezza e purezza grazie agli ambienti incontaminati da cui hanno origine e alle rocce granitiche presenti in sorgente; alcune di esse sono maggiormente diffuse localmente, altre hanno invece varcato con successo i confini piemontesi e occupano posizioni ai vertici del mercato nazionale e internazionale. Una ricchezza che alimenta anche il patrimonio piemontese di centri termali, dove ai tradizionali trattamenti curativi si affiancano moderni centri benessere che diversificano l’offerta turistica della regione.

Comments are closed.