#SocialFoodeWine #Piemonte quando le eccellenze piemontesi si raccontano sul Web

Parte il 3 luglio nel Canavese la prima tappa di #SocialFoodewine #Piemonte, iniziativa che si svilupperà fino a novembre 2014 sul territorio piemontese e che vede impegnato lo staff di BITEG – Borsa Internazionale del Turismo Enogastronomico in collaborazione le ATL (Aziende Turistiche Locali), gli operatori turistici e i produttori del territorio.

Nata dal successo di #SocialchefPiemonte che ha visto nel 2013 il coinvolgimento degli Chef stellati e non del nostro territorio, primi ambasciatori nella promozione delle eccellenze enogastronomiche, l’operazione coinvolgerà diverse realtà produttive nelle province di Asti, Torino, Cuneo, Alessandria e Vercelli con un duplice obiettivo: formare i produttori, favorendone l’ingresso sui social media, generando contenuti editoriali 2.0 legati al territorio e alle produzioni, alla cultura enogastronomica e alle sue peculiarità e a ciò che la distingue e la rende unica in Piemonte.

Il Piemonte è una regione con una forte vocazione enogastronomica di eccellenza ma i suoi player , hanno ancora una presenza debole e poco strutturata sui social media. Il progetto #SocialFoodeWine rappresenta una continuità rispetto all’iniziativa di promozione e sensibilizzazione sui canali digitali degli operatori di eccellenza dell’enogastronomia sul territorio piemontese. L’edizione del 2014 ha come obiettivo l’estensione alle attività dei produttori e dell’intera filiera, della quale si avvalgono i migliori chef del Piemonte. La recente assegnazione del riconoscimento quale  Patrimonio Unesco all’area collinare vitivinicola del sud Piemonte, porta con sé onori ma anche la responsabilità di tutelare l’insieme del territorio, dei suoi saperi, delle tradizioni e di contribuire a valorizzare tutte le eccellenze regionali, anche al di fuori dell’area direttamente coinvolta. #SocialFoodeWine si realizzerà coerentemente per raggiungere questi obiettivi” spiega Maria Elena Rossi, direttore generale di Sviluppo Piemonte Turismo che è braccio operativo di BITEG.

Il format degli appuntamenti prevede l’individuazione di una produzione agroalimentare principe sulla quale coinvolgere i suoi attori e promuoverne il territorio ospite. Contestualmente verrà svolta, grazie a travel e food blogger come pure esponenti autorevoli del WEB 2.0 coinvolti, un’azione di sensibilizzazione tra i produttori stessi allo scopo di favorirne l’ingresso sulla rete e gettare le basi per una strategia social integrata tra prodotto, territorio e turismo

Si inizierà dal Canavese, primo appuntamento con l’Erbaluce e i suoi produttori, a cui faranno seguito Torino con un focus sulle sue gelaterie artigianali e il cioccolato, il Vercellese e le varietà di riso coltivate, per arrivare all’autunno con i vini e i prodotti del Gavi, dell’Astigiano e con il Marrone di Cuneo e le sue Birre .  A novembre invece saremo in Langa, recentemente dichiarata Patrimonio dell’Unesco, per la Nocciola Dop “Tonda e Gentile”.

Con questo progetto, coerente con la svolta social che la promozione turistica sta vivendo a livello italiano e internazionale., BITEG si ramifica diffusamente sul territorio affiancando e supportando gli attori più innovativi dell’accoglienza, della ristorazione e dell’enogastronomia” conferma Maria Elena Rossi, ”ampliando le possibilità di contatto delle realtà più interessanti e nuove del turismo e creare una vetrina interattiva sul prodotto turistico enogastronomico del Piemonte e dell’Italia”.

Comments are closed.