Il Turismo riparte dal 2015

14fb90d3d777dfef0d30bcbfa812c2e5_XL

Il 2015 è stato un anno favorevole per il turismo internazionale: secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale del Turismo (UNWTO – World Tourism Barometer – January 2016) gli arrivi internazionali sono stati 1,184 miliardi con un incremento pari al 4,4%, ovvero 50 milioni in più rispetto al 2014. Quasi tutte le macro-aree mondiali presentano variazioni positive negli arrivi: la crescita risulta più marcata per l’Europa (5%), segue di poco il mercato Americano (4,9%), l’Asia e il Pacifico (4,8%) e infine il Medio Oriente (3,1%). Solo l’Africa è in flessione (-3,3%).

L’Europa si conferma l’area più visitata del mondo con 609,1 milioni di arrivi, ( circa 28,8 milioni di turisti in più rispetto al 2014) in particolare nella zona dell’Europa Mediterranea con un incremento di 10,2 milioni di arrivi (+4,8%).

In particolare, negli ultimi due anni, il turismo urbano nelle capitali europee è cresciuto più del doppio rispetto ad altre tipologie di turismo quali mare, natura, montagna e avventura con un +4,5% nel volume complessivo dei pernottamenti turistici nel 2015 ( Rapporto European Cities Marketing, marzo 2016).

L’Italia, in particolare è una meta sempre più attrattiva: negli ultimi 15 anni gli arrivi hanno registrato un aumento del 50%, superando i 53 milioni di turisti, mentre i dati provvisori del 2015 confermano ulteriormente questo andamento positivo con un + 2,9 degli arrivi e 1,7 di presenze, con una flessione della permanenza media  da 4,1 a 3,6 giorni.

Inoltre, un ulteriore dato positivo emerge dal rapporto della Banca d’Itala secondo il quale le spese dei turisti stranieri in Italia sono aumentate del 4,5%, attestandosi a 35.765 milioni, mentre la spesa pro capite giornaliera è stata pari a 102€ con un aumento del 2,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.( fonte Banca d’Italia, rapporto “Il turismo internazionale gennaio-dicembre 2015).

Anche i dati del Rapporto Flussi Turistici 2015, presentato il 29 marzo dall’Assessorato al Turismo della Regione Piemonte, confermano questa tendenza . Secondo quanto emerge dalle statistiche dell’Osservatorio, i nuovi record regionali di arrivi con 4 milioni 700 mila persone (+5,7% sul 2014) e di presenze con 13 milioni 680 mila pernottamenti (+ 4,8%).

Per ulteriori approfondimenti è disponibile il Rapporto Flussi 2015 a cura dell’Osservatorio Turistico del Piemonte.

Comments are closed.