BITEG 2013

La candidatura italiana UNESCO dei paesaggi vitivinicoli piemontesi sarà il focus anche di BITEG, la Borsa Internazionale del Turismo Enogastronomico che, per l’edizione 2013, ha scelto come sede Monforte d’Alba, nel cuore di Langhe, Roero e Monferrato.

Il più importante evento italiano di comunicazione, promozione e vendita del prodotto turistico enogastronomico, organizzato per il sesto anno consecutivo da Sviluppo Piemonte Turismo srl per la Regione Piemonte, si terrà dal 23 al 26 maggio e porterà sul territorio un centinaio di seller nazionali specializzati nella vendita di pacchetti turistici enogastronomici e altrettanti buyer tra italiani e stranieri che parteciperanno al workshop “B2B” con incontri diretti e personali tra domanda e offerta; infine, come di consueto, un gruppo di giornalisti e blogger internazionali di settore parteciperà ad un educational tour alla scoperta delle eccellenze piemontesi.

Secondo l’ultimo studio Censis condotto per conto dell’Associazione Terre del Vino, il turismo enogastronomico in Piemonte è cresciuto nell’ultimo anno del  12 per cento, confermando la nostra regione al primo posto davanti a Veneto e Toscana: dunque, malgrado la crisi, non solo il settore tiene ma registra anche un buon incremento, dove spicca la crescita delle presenze straniere al + 3,5% rispetto al 2012. Il Cuneese si attesta inoltre meta prediletta, con il suo patrimonio di cantine e colline mentre il web e la rete si dimostrano il veicolo più usato.

Una tendenza colta pienamente da BITEG che porta in questa edizione 2013 sia un patrimonio di forte presenza e attività sui social media, sia il lavoro di presidio costante del territorio, grazie a sinergie con i privati che le consentono di animare e promuovere l’eccellenza enogastronomica piemontese nel corso di tutto l’anno. Un ambito ideale, dove le nuove tendenze Food & Wine si affiancano e traggono nuova energia dalle modalità del web 2.0 e dove la promozione delle eccellenze viaggia nell’ottica di valorizzare quei settori del patrimonio italiano e piemontese noti a livello internazionale, insieme all’eccellenza enologica, culinaria e dei prodotti turistici ad essa collegati.